Pubblicato in: Poetando

Melograno

Come in equilibrio

sopra un filo di lana,

goffe fragili foglie gialle

si aggrappano

ai rami infreddoliti

del melograno

esausto, ma fiero

al pensiero

di pomi che furon vermigli

coccolati e cresciuti,

ceduti o caduti.

Resta la notte, ora

madre pietosa,

a vestire di luce

i legni stanchi

che additano

il cielo.

N.d.A. In alto una foto scattata da me lo scorso settembre.

2 pensieri riguardo “Melograno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...