Pubblicato in: Poetando

Senza lavoro

Invisibili tracce 
di speranza
vagano negli occhi spenti
e tutti uguali di una massa
cieca e stanca e presente
alla ricerca della fatica,
dignità negata di alzarsi col sole
senza chiedersi quale futuro.
Possano quegli sguardi aprirsi e
mai più abbassarsi, possa il cielo avere
pietà di compromessi
e speranze infrante.

Pubblicato in: Pensieri sottoforma di post

Alle nostre coscienze

Qualche mese fa un giovane profugo gambiano si è suicidato gettandosi nel Canal Grande a Venezia: le motivazioni restano ignote, ma i giornali ipotizzavano che il gesto avesse a che fare con la disperazione di un permesso di soggiorno revocato. Esiste un filmato: qualcuno ha avuto il tempo di riprendere la morte di un uomo in diretta _ con tanto di schiamazzi di scherno in sottofondo _ ma non di aiutarlo a salvarsi.

Continua a leggere “Alle nostre coscienze”