Pubblicato in: Poetando

Vento d’ansia

Come la burrasca s'avventa
Il dolore inatteso
Mi prende, mi trascina.
Spilli ovunque, ma il corpo
Ormai cadavere sugli scogli
Non ascolta e si disfa.
Dell'anima le ali si fanno pesanti,
Loro sì, piangendo sangue,
Grondando lacrime
Attonite, improvvise.
Come si respira?
Io non lo ricordo.

Pubblicato in: Poetando

Autunno

E le foglie secche si adagiano sul vento,

il vento che le strattona

quasi per risvegliarle dal torpore

di un nuovo autunno.

Ma appaiono serene,

e belle nella caduta inesorabile

di un mattino senza pioggia,

felici di perdersi nel vuoto

e dimenticare gli affanni

e le lusinghe

di un’estate troppo lunga

per mantenere le sue promesse.

Pubblicato in: Poetando

Radici

Sarà così, viaggerò
per poi tornare.
Avrò una casa affollata di ricordi,
tante storie da raccontare,
e una voce forte e sicura e viva
in grado di farsi sentire.
Infine abbraccerò mio nonno,
e andremo insieme
ancora
ad aspettare il treno.

(marzo 2013)

N.d.A. La foto è stata scattata da me, lo scorso agosto, a Sant’Anna di Stazzema (Lucca).