Pubblicato in: Poetando

Vento d’ansia

Come la burrasca s'avventa
Il dolore inatteso
Mi prende, mi trascina.
Spilli ovunque, ma il corpo
Ormai cadavere sugli scogli
Non ascolta e si disfa.
Dell'anima le ali si fanno pesanti,
Loro sì, piangendo sangue,
Grondando lacrime
Attonite, improvvise.
Come si respira?
Io non lo ricordo.

Pubblicato in: Poetando

Sono qui

Luce e mattino fuori,

buio e notte dentro.

Manca il senso, la ragione si perde e

resta il cuore a ricordarmi che esisto.

Distese, e spazi continui e vuoti,

la ricerca affannosa

di un coraggio mai esistito, e la

paura lucida di

sopravvivere ai ricordi.

Respiro, mi abbraccio,

soffoco la mente,

indosso il sorriso migliore.

E mi muovo.