Pubblicato in: Pensieri sottoforma di post

Stato, dove sei?

Scandalizzarsi per ciò che sta accadendo in Turchia significa non aver dimenticato i fatti del G8 di Genova. Impossibile.

Nei giorni del ricordo dell’assassinio di Carlo Giuliani e del massacro alla scuola Diaz del 2001, il nostro parlamento – volutamente scritto con la “p” minuscola – rinvia a data da destinarsi la discussione del ddl sul reato di tortura.

E, intanto, secondo la “giustizia” italiana Stefano Cucchi si è ucciso da solo.

 

(Da un mio breve post “effebì”, 20 luglio 2016; in alto la vignetta di Vauro)

3 pensieri riguardo “Stato, dove sei?

    1. Perdonami Viki, ma al muro preferirei non metterci nessuno.
      Sarebbe meglio che finisse in galera chi se lo merita, o che ci fossero manifestazioni di piazza contro boiate come il rinvio del ddl sul reato di tortura.
      Le ingiustizie si combattono anche così, a mio modo di vedere le cose.
      Buon sabato anche a te, mi fa sempre molto piacere leggerti 😘

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...