Pubblicato in: Pensieri sottoforma di post

#iosono

Dopo la strage di Orlando, sui social non ho letto le stesse manifestazioni di affetto e di solidarietà che ci furono all’indomani degli atti terroristici di Parigi.

I vari #jesuischarlie e #jesuisparis sembrano non trovare posto per commemorare queste morti: cos’hanno di diverso i ragazzi uccisi al Bataclan e quelli del Pulse?

Non meritano la stessa pietà perché omosessuali, forse? Non meritano lo stesso “je suis”, la stessa immedesimazione? Chissà, forse non aveva ragione Totò nel dire che la morte è ‘na livella, forse nemmeno allora siamo tutti uguali.

Purtroppo va aggiunto che il clamore e la partecipazione mancano di continuo: nessuna parola spesa, nessun pensiero per i barconi di profughi che affondano nel Mediterraneo, per gli uomini e le donne che combattono e muoiono in Siria.

Eppure ci sono le immagini a testimoniare queste morti, immagini crude, che appaiono in ogni telegiornale, magari all’ora di cena. Tuttavia siamo talmente assuefatti alla violenza e all’orrore, che l’indignazione non sappiamo più cos’è. E continuiamo la nostra vita senza curarcene troppo.

Ci emozioniamo TUTTI per una partita di calcio della Nazionale, gioiamo o piangiamo, ma non riusciamo a provare lo stesso sentimento di compassione verso un qualsiasi ragazzo ucciso, sia stato egli libico, siriano, americano, gay, etero, nero, bianco.

Dov’è finita la nostra umanità?

16 pensieri riguardo “#iosono

  1. Io non so se ho su fb amici estremamente sensibili o cosa, ma la mia home è piena di messaggi di solidarietà e cordoglio per queste morti e di messaggi simili a questo tuo post in cui si nota che non ci sono le immagini su fb di Je suis gay.
    Credo che purtroppo oramai siano solo le ennesimi morti ingiuste a cui ci hanno costretto a fare da spettatori…ormai si inorridisce giusto il tempo di un like.

    Piace a 1 persona

  2. La nostra umanità esiste in camera caritatis e per lo più li la lasciamo a crogiolarsi.
    Non per tutti è così perfortuna.
    Se hai letto il mio ultimo post vedi bene che molti disumani campano alla grande.
    sheraconunabbraccioeun …

    Piace a 1 persona

    1. Bello sentirti 😊
      È triste pensare che, se non ci fossero stati connazionali, l’attentato di Dacca avrebbe avuto molto meno spazio sulle pagine dei nostri giornali (e dei social).
      I fatti di Istanbul, accaduti solo qualche giorno prima, sono stati dimenticati assai in fretta.
      Un saluto dal caldo (troppo) della Toscana 😘

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...