Pubblicato in: Pensieri sottoforma di post

Voglio una vita in differita

Penso come un genio, scrivo come un autore eminente, parlo come un bambino.

(V. Nabokov)

 

Invidio chi riesce a esprimersi come un grande oratore.

No, non sono né un genio, né una scrittrice – tantomeno brillante –, ma credo di capire Nabokov quando afferma di parlare come un bambino.

In testa ho sempre un groviglio di idee che, a voce, si traduce solo in una sorta di prima bozza. Spesso mi trovo a ripensare a come avrei potuto migliorare questo o quel discorso, essere più chiara, dimenticando che non si tratta di un testo.

Una conversazione non si edita, sob.

Che rabbia: le idee sono lì, limpide nella loro essenza e, tuttavia, svogliate nell’indossare una veste vocale incapace di rappresentarle.

Molto meglio usare una penna o la tastiera di un computer.

Scrivere è più rassicurante. Le parole scivolano lungo le dita e si materializzano su un foglio o uno schermo: lì si lasciano plasmare, cancellare, spostare, cambiare, diventando assai più “docili”.

E allora anche parlare in pubblico diventa divertente: una volta riveduto e corretto il proprio intervento nero su bianco, non si temono più le bizze di frasi, verbi e vocaboli improvvisati.

Purtroppo, nella vita di tutti i giorni la possibilità di prepararsi per tempo quasi non esiste. Ho dovuto così imparare a convivere con tutti gli insopportabili “ehm…”, “uhm…”, “allora” che costellano le mie battute, sì… ma mi danno pure il tempo di pensare a cosa e come dire ciò che voglio dire quando lo devo dire. Tutto chiaro?

Ah, se la vita fosse in differita!

8 pensieri riguardo “Voglio una vita in differita

    1. “Verba volant, scripta manent”, si diceva giustamente. Se poi, come ho letto altrove, “congiuntiva manco decollant”…
      Stupidate a parte, la lentezza non fa parte di quest’epoca: tutti hanno fretta, a volte a un affettato “come va?” non si sta nemmeno ad ascoltare la risposta.
      Un abbraccio 😘

      "Mi piace"

  1. Pensa che un tempo ci si tramandava il sapere solo verbalmente e tuttora esistono popoli che non utilizzano la scrittura. Eppure quelle storie sono diventate immortali, proprio perché c’era la voglia di ascoltarle. Oggi anche le parole scritte sono state ridimensionate, un “Ti voglio bene” è diventato un vuoto “TVB” facendo perdere l’essenza della parola stessa. In ogni caso, nei tempi moderni la scrittura rimane il metodo migliore per tramandare ai posteri pensieri e parole a prova di tempo. Cerchiamo di aggrapparci a quest’ultima parvenza di civiltà, con tutte le nostre forze. Un abbraccio.

    Piace a 1 persona

    1. Purtroppo, figure come gli aèdi nell’antica Grecia oppure come i cantastorie di inizio Novecento non esistono più.
      Gli attuali popoli “primitivi” (orrenda definizione) non hanno tradizioni scritte (anche gli stessi aborigeni, mi pare) e stanno scomparendo.
      La civiltà occidentale ha riscoperto la scrittura negli ultimi anni, concordo. Benché le abbreviazioni inventate per digitare gli SMS abbiano prodotto storpiature e invenzioni linguistiche imbarazzanti, stiamo ritrovando il gusto e la forza dello scrivere bene. La strada però è ancora lunga.
      Grazie del tuo intervento, un abbraccio anche a te.

      Piace a 1 persona

  2. I bambini parlano dell’essenziale attraverso metafore colorate che non sono mediate da storture colturali. Dunque Nabokov si dava un’altra medaglia! Scrivere richiede anche capacità culturali e di comunicazione soprattutto di comunicazione per questo tutti noi nel nostro piccolo siamo scrittori ma alla luce dei fatti non riusciamo a trasmettere appieno la narrazione.
    Sherabientot

    Piace a 1 persona

    1. Non credo intendesse darsi l’ennesima medaglia… anzi, odiava risentirsi e rispondeva alle domande dei giornalisti solo per scritto. Che poi Nabokov non conoscesse la modestia è un dato di fatto, comunque 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...